Amsterdam

Amsterdam capitale dell’olanda

Amsterdam è la capitale dell’Olanda, è definita la Venezia del Nord per il suo sistema di canali, è una delle mete turistiche più gettonate durante tutto l’arco dell’anno, anche se causa del suo clima, la stagione maggiormente consigliata è la primavera, quando la temperatura è più mite e vi sono meno piogge.

Amsterdam è una città multirazziale, nota per la sua tolleranza mostrata anche negli esclusivi locali (i coffee-shop), è consentito l’uso di droghe leggere per uso personale.

Capitale famosa per i suoi coffee-shop e la frenetica vita notturna, Amsterdam è conosciuta anche per le molteplici attività culturali, le architetture antiche e moderne, e i suoi musei tra cui il Van Gogh Museum, il Rijksmuseum, la Casa di Anna Frank.

Vivere amsterdam

il cuore della città, è Piazza Dam, unita alla Stazione Centrale dal Damrak, vivace ed affollata in tutte le ore del giorno e dalla notte. Qui si trovano due degli edifici più importanti di Amsterdam, La Nieuwe Kerk (la Chiesa Nuova), dove vengono incoronati i sovrani olandesi, e il Palazzo Koninklijk. Poco distante si trova invece la Ode Kerk (la Chiesa Vecchia), il più antico edificio religioso della città. Dalla piazza, proseguendo verso la Daamstraat si giunge nella zona più trasgressiva della città (coffee-shop, case a luci rosse), il leggendario Bulldog.

La zona del Rokin:

collega Piazza Dam a Muntplein, ed è un’altra delle strade più animate della città, assieme alla parallela Voorburgwal, meta preferita dello shopping, soprattutto nei week-end. Nella zona del Rokin si trovano da una parte l’Università, con il suo Museo Archeologico, e dall’altra il Begijnhof, l’antico “Quartiere delle Donne”, dove si trova il Museo Storico di Amsterdam.

Il Quartiere Ebraico:

inizia con il Waag, l’edificio dove si svolgeva la pesa delle merci, dal quale si accede a Nieuw Markt, vecchio mercato e cuore del quartiere ebraico. Da qui si prosegue verso la Casa di Rembrant, con il Museo dedicato all’artista. Segue il Teatro della Musica, dal quale si giunge in poco tempo a Meijerplain, l’altro centro del vecchio quartiere ebraico. Dopo aver visitato la Sinagoga Portoghese e i Giardini Botanici si prende la bella Plantage Middenlaan, che ci conduce sino al Museo Geologico e all’Osterpark.

Amsterdam la periferia

Non molto distante dal centro di Amsterdam si trova la zona dei Musei:

si può iniziare dallo Stedelijk, il museo di arte contemporanea, proseguire al Van Gogh Museum, dedicato al grande artista olandese, il Rembrantple in cui sono esposte alcune delle sue opere principali, il Rijksmuseum, il museo nazionale, che si trova nello splendido palazzo che chiude la Musemstrat, l’Anne Frank House, che racconta la storia degli otto clandestini e delle persone che durante la guerra li aiutarono, il Museo del Computer, parte dell’Univeristà di Amsterdam, presenta una collezione di strumenti elettronici tecnici e scientifici dalla Saconda Guerra Mondiale a oggi, il Museo del gatto, per tutti gli amanti dei felini, ecc.

Ma la scelta è ampia, sono più di 50 i musei che ogni anno attraggono milioni di visitatori accontentando i più svariati interessi. Accanto ai capolavori del Secolo d’Oro e dell’arte moderna e contemporanea troviamo cinema, teatro, fotografia, storia e musei ‘tipicamente Olandesi’ come ad esempio lo Scheepvaart Museum e l’Houseboat Museum.
Molti musei posseggono sezioni didattiche per i bambini, i quali apprezzeranno molto anche la visita all’appariscente NEMO, il Museo di Scienza e Tecnologia ospitato in un moderno edificio verde a forma di nave.

Ad Amsterdam è imperdibile una gita sui canali (Singel, Gouden Bocht) a bordo delle caratteristiche imbarcazioni, che renderà romantica ancor più romantica la visita alla città.

Il polmone verde di Amsterdam è dato da numerosi parchi i più famosi da visitere sono: Beatrixpark, Hortus Botanicus, Plantage, Sarphatipark, il Vondelpark.

A nord di Amsterdam si trovano località che meritano sicuramente una visita, sono Marken, piccolo e incantevole borgo, Volendam, con il suo porto pieno di locali, Edam, nota per la produzione di ottimo formaggio, e infine, più a nord, la città di Hoorn, con la bella Rode Steen.

Locali e club Amsterdam

Per trascorrere una serata degna del suo essere trasgressiva, Amsterdam ti invita in uno dei suoi famosi locali tra cui l’Escape, il Sinners in Heaven, il Rain, il Club More, il Jimmy Woo, il Hotel Arena, il Club 11, the PowerZone, il Club NL, il Supperclub, il Melkweg, il Korzakoff.

Capodanno ad Amsterdam

Amsterdam è una città in movimento: giovane, variopinta sempre camaleontica.

A Natale le strade della Venezia del Nord sono illuminate a festa, e all’imbrunire tutti i ponti sui canali e i numerosi edifici storici si illuminano per tutta la notte, trasformandosi in uno spettacolo fiabesco. In questo periodo solitamente sulla piazza Dam viene allestita una pista di pattinaggio festosamente illuminata.

Accanto alla pista un caratteristico chiosco dove si possono gustare cibi e bevande tradizionali e noleggiare i pattini. Se si può trascorrere qualche giorno di vacanza in questo periodo bisogna visitare il tradizionale mercato dei fiori dall’intenso profumo di pino, agrifoglio, vischio, fiori e frittelle si estende lungo il canale Singel tra le piazze Muntplein e Konigsplein. Le sue bancarelle e persino le chiatte ai bordi dei canali sono illuminate da luci natalizie e lanterne.

Capodanno indimenticabile

Amsterdam permette di trascorrere la notte di San Silvestro in modo unico e indimenticabile, una serata adatta proprio a tutti ideale sia per gli adulti sia per i più giovani. Potendo decidere di partire qualche giorno prima della fine dell’anno, è possibile godere delle attrazioni turistiche, mercati, musei, discoteche, shopping e particolarità uniche come il quartiere a luci rosse e un grande movimento fra le strade stesse della città.

E’ anche un’ottima destinazione per trascorrere un romantico week-end natalizio tra i numerosi canali e monumenti. Inoltre permette un’ampia scelta di escursioni e visite; in città, romantiche cene a lume di candela sui canali, e fuori Amsterdam al villaggio di “Zaanse Schans” dove nel XVIII secolo esistevano 700 mulini, dei quali oggi ne sono rimasti 5.

Un museo all’aperto con 40 case in legno verde e 5 mulini ancora funzionanti. Rientrando ad Amsterdam una sosta per la visita di Edam, città medioevale famosa per il formaggio a cui ha dato il nome. Altra escursione molto richiesta è quella al villaggio di Volendam, antico porto sulle rive del Zuiderzee e proseguimento in battello per Marken, un’isoletta pittoresca, ora collegata alla terraferma da una diga. Ma, vista la dimensione dell’Olanda, è possibile, dedicando alcuni giorni, effettuare un giro del Paese e constatare quanto sia affascinante, disorientante, rilassante ed appassionante.

Festeggiamenti capodanno amsterdam

Il Capodanno viene festeggiato in strada, in particolare su Piazza Dam, dove si possono ammirare i fuochi d’artificio e festeggiare anche sulle piazze Leidseplein e Nieuwmark. Per tradizione a capodanno gli olandesi mangiano gli “ollibollen”, frittelle con uvetta fatte in case, e gli “appelfflappen”, frittelle di mela.

Allo scoccare della mezzanotte le campane suonano e si brinda al nuovo anno con lo champagne. I più coraggiosi si ritrovano sulla spiaggia di Scheveningen il primo giorno dell’anno alle 12 per tuffarsi nel gelido Mare del Nord.

E allora se hai deciso di trascorrere la notte di San Silvestro in questa splendida città, non perdere altro tempo, prenota la tua notte di Capodanno, la ricorderai per sempre.

Come muoversi ad Amsterdam

Amsterdam è una città “a misura d’uomo” e le distanze da percorrere per raggiungere le mete turistiche non sono mai eccessive; ideale quindi muoversi a piedi, in bicicletta o con l’efficiente rete di trasporti pubblici (tram, bus e metro). Come spesso accade, è sconsigliato l’uso dell’auto in centro, poco pratico e molto costoso per quanto riguarda le tariffe dei parcheggi.

Il modo più comodo è la bicletta

Il modo più comodo e pratico per muoversi nella trasgressiva capitale europea, è la tradizionale bicicletta: in questo modo non ci si perde nel traffico urbano e nè nella difficoltà di trovare parcheggio. Si può facilmente noleggiarne una nei vari “bike rental” dislocati per tutta la città, in più molte strade hanno ampie piste ciclabili e rastrelliere per posteggiare la bicicletta.

Anche se non più usati come in passato, i canali che attraversano il centro cittadino di Amsterdam rappresentano un’importante via di trasporto.

Muoversi velocemente ad amsterdam

La Metropolitana è un mezzo piuttosto veloce ed è una combinazione di treni sotterranei e treni che corrono in superficie (sneltram). Dispone di quattro linee (50, 51, 53, 54) distinte in quattro colori diversi (verde, arancione, rossa, gialla) che incrociano e s’intrecciano ai percorsi degli autobus, dei tram e dei treni in superficie. La stazione di snodo principale è Central Station.

Il mezzo migliore per muoversi ad amesterdam

Il tram è il mezzo migliore per spostarsi ad Amsterdam; i biglietti possono essere acquistati a bordo, ma è più conveniente munirsi di ‘Strippenkaart’, che è valida anche su bus e metropolitana. Il servizio tram termina appena poco dopo la mezzanotte (l’ultimo tram parte dalla Stazione Centrale alle 00:15); il trasporto pubblico è garantito quindi da una rete di bus notturni. Sono disponibili Pass giornalieri e settimanali.

Dove trovare un taxi ad amsterdam

I taxi si trovano facilmente nei taxi ranks: Leidseplein, Piazza Dam e Stazione Centrale sono i punti principali dove trovare i mezzi.

Ad Amsterdam è possibile usufruire del servizio di noleggio dell’autovettura; è possibile trovare il desk di molte compagnie alla zona arrivi dell’aeroporto di Schipol. Si consiglia di prenotare l’auto prima della partenza.

Il modo più romantico per esplorare Amsterdam è quello di navigare nei suoi canali, infatti esistono dei watertaxi per raggiungere via acqua il luogo di destinazione o dei mini-battelli che fanno piccole crociere, ci sono anche dei canali-bikes, una specie di pedalò che galleggiano a pelo d’acqua. Un modo insolito ed originale per spostarsi da una parte all’altra di Amsterdam.

Dove dormire ad amsterdam

Amsterdam è una città poliedrica e cosmopolita che offre al visitatore innumerevoli soluzioni dall’ostello fino all’ hotel di lusso ma la vera differenza la fa il quartiere dove si alloggia:

Centro storico

Nel centro storico abbiamo veramente l’imbarazzo delle scelta. ci sono veramente tante strutture ricettive per ogni gusto e per ogni possibilità economica. Hotel a 3 stelle, Hotel a 4 stelle, Hotel a 5 stelle ma anche Ostelli molto economici o Bed and breakfast che insomma la gran parte dei turisti si può permettere senza grandi problemi.

Il vantaggio principale di alloggiare nel centro storico è però che siamo ad un passo dalle grandi attrazioni, ristoranti  locali notturni e feste di ogni tipo che si svolgano a capodanno ma anche nel resto dell’anno ad Amsterdam il divertimento viene preso molto sul serio.

L’unica nota negativa è che la comodità si paga, difatti le strutture ricettive del centro di amsterdam sono decisamente meno economiche di quelle ubicate in periferia ma d’altronde tutto non possiamo avere.

Quartiere a luci rosse

Il quartiere a luci rosse di Amsterdam è una delle zone più richieste. Molto richiesta perché è zona di locali notturni e ovviamente perché ci sono le cosiddette ” Vetrine” meta di tanti clienti ma anche di molti semplici curiosi, tuttavia il quartiere a luci rosse di Amsterdam dista solamente 10 minuti a piedi da piazza dam e dalla stazione dei treni.

Nel quartieri a luci rosse non ci sono grandi hotel ma solamente piccole strutture e piccoli alloggi quindi per chi vuole programmare un soggiorno in questa zona è davvero consigliabile prenotare con almeno 30/ 60 giorni di anticipo.

Vantaggio principale è che alloggiare qua ti offre una terrazza ad un passo dalla vita notturna in ogni sua sfaccettatura adatto e consigliato a giovani coppie e ai single ovviamente.

L’unica nota negativa se si viaggia con la famiglia al seguito meglio passare oltre ci sono zone molto più adatte per trascorre un soggiorno tranquillo senza l’affanno di dover spiegare ai figli o ai nonni la normalità di questo quartiere.

Zona dei musei

La zona dei musei è ideale per il turista che cerca il centro città ma non troppo caos, questa zona regala al visitatore un soggiorno piacevole a 20 minuti a piedi da piazza dam che salendo su di uno dei tanti tram si dimezzano.

In questa zona troviamo ogni tipo di struttura dall’ Ostello all’Hotel di lusso ma con prezzi più ragionevoli del centro città. Si trovano davvero tante strutture ricettive dal rapporto prezzo/servizio offerto davvero eccellenti.

I vantaggi di alloggiare nella zona musei sono la vicinanza ai musei sicuramente. In questa zona difatti troviamo: il Rijkmuseum, il Van Gogh Museum e lo Sloterdijk, il museo di arte moderna della città. Senza però tralasciare che la zona musei è davvero ben collegata e ci permette di visitare con grande facilità tutto il resto di Amsterdam.

Svantaggi di alloggiare nella zona dei musei di Amsterdam non ne troviamo.

JORDAAN E DE PIJP

Il quartiere Jordan oggi meta abituale e alloggio di Artisti e studenti oltre che ai turisti. A nostro modesto parere è il quartiere più bello di Amsterdam dove tra l’altro si trova l’alloggio segreto di Anna Frank la bambina ebrea autrice del l’omonimo libro. Il quartiere Jordan si trova a pochi minuti a piedi dal centro e da pizza dam.

Il quartiere De Pijp è il quartiere latino di Amsterdam quindi molto diverso dal resto della città ma comunque sempre molto gradevole da vivere.

Alloggiare in entrambi i quartieri è molto comodo e vantaggioso sia come prezzi delle strutture ricettive da gli Ostelli a gli Hotel stellati sono davvero buoni per non parlare dei vantaggiosissimi B&B.

AMSTERDAM EST E NOORD

Alloggiare in periferie ovviamente conviene e molto, se viaggiamo con una famiglia numerosa il vantaggio in termini economici può essere davvero molto. Alloggi belli grandi a prezzi piccoli, Hotel ma soprattutto Bed and Breakfast davvero di tutto rispetto a prezzi eccellenti.

Il vantaggio principale è che possiamo raggiungere il centro città gratuitamente e non utilizzando autobus, tram e traghetti disponibili 24 ore al giorno.