Madrid

Madrid

Palazzo Reale – MadridMadrid, capitale della Spagna, al centro della penisola iberica, è indiscutibilmente il centro di maggiore interesse culturale e turistico.

E’ la prima città della Spagna da quasi cinque secoli, da quando ha consolidato il suo ruolo diventando negli anni centro politico e finanziario del paese e città europea tra le più vive dal punto di vista artistico e culturale. Nel 1992 è stata riconosciuta a livello europeo come Capitale della Cultura.

Nel cuore altipiano castigliano e della Spagna, Madrid è il punto di partenza di tutti i viaggi alla

scoperta del paese, non solo per la presenza in Puerta del Sol del “kilometro zero” a partire dal quale si calcolano tutte le distanze ma anche perché racchiude suoni e sapori e tradizioni di tutta la nazione.

Madrid ed i suoi 3 milioni di abitanti, che quasi raddoppiano se si considera l’intera provincia/comunidad, sono i protagonisti dell’eterna movida che caratterizza la vita di questa città cosmopolita; dopo il caos dell’immediato Post Franchismo, la città ha riconquistato un suo equilibrio ma non ha cambiato faccia all’occhio del turista, ancora incantato dall’animazione notturna di stradepiazzelocali e taverne.

La città di Madrid è immensa, ma ha una rete di trasporti eccezionale. Le 12 linee della metro collegano tutti i punti più importanti della capitale. Dove non arrivano i treni ci sono gli autobus, che circolano regolarmente anche di notte. Come al solito, il consiglio è quello di passeggiare il più possibile a piedi, uscendo fuori dai percorsi tradizionali dei turisti, cercando di scoprire oltre le folle dei turisti, le anime nascoste che fanno dei grandi quartieri di Madrid delle piccole città, ognuna con un proprio modo di vivere.

Grazie alle numerose opere d’arte, la cultura, la cucina, il clima, la gente e la “movida”,la celebre vita notturna madrilena, rappresenta sicuramente una delle mete più belle e più interessanti da visitare in tutto il continente, con un consenso che è molto salito negli ultimi anni.

Madrid è di sicuro tra le città più poliedriche dell’intero continente Europeo e a nessuno può sfuggire la grande varietà di stili artistici e culturali racchiusi in essa. Scopri le migliori offerte per andare a Madrid.

Cosa vedere a Madrid

Luoghi da vedere a Madrid:

  • La Puerta del Sol
    • Il Parque del Buen Retiro
    • La Plaza de Oriente
    • La Plaza Mayory Arco de Cuchilleros
    • La Plaza de España
    • La Plaza de Colón
    • Il Paseo del Prado
    • La Plaza de Santa Ana
    • L’AZCA

Edifici e monumenti:

  • Palacio Real Il Palazzo Reale di Madrid
    • Il Templo de Debod
    • La Cattedrale dell’Almudena
    • San Francisco el Grande
    • San Jerónimo el Real
    • La fuente de Cibeles
    • La fuente de Neptuno
    • La Puerta de Alcalá
    • La Puerta de Toledo
    • La Fábrica de Tabacos
    • Il Palazzo di El Pardo
    • Il Teatro Real
    • Il Banco de España
    • Il Ponte di Toledo
    • Il Ponte di Segovia
    • L’arena di Las Ventas

Grattacieli

Vi sono numerosi palazzi e grattacieli del XX secolo, specialmente nel distretto finanziario:

  • Torrespaña
    • La Torre de Madrid
    • L’edificio España
    • Las Torres Blancas
    • La Torre Picasso
    • Le Torri Puerta de Europa
    • La Torre Windsor (Distrutta da un incendio il 12 febbraio 2005 e demolita)
    • La Torre del Banco di Bilbao
    • La Plaza de Toros de Las Ventas
    • L’Hotel Ritz
    • L’Hotel Palace

Musei e gallerie:

  • Il Museo del Prado 
    • Il Museo Thyssen-Bornemisza
    • Il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía (dove è esposta l’opera Guernica di Pablo Picasso)
    • Il Museo Arqueológico Nacional de España
    • Il Monastero de las Descalzas Reales
    • Il Monastero de la Encarnación
    • Il Museo de Ciencias Naturales
    • Il Museo Nacional del Ferrocarril
    • Il Museo Municipal

Parchi e giardini:

  • I giardini del Campo del Moro, posti dietro il Palazzo Reale
    • Il Palacio de Cristal de la Arganzuela
    • Il Parque del Retiro all’interno del quale si trova il Bosco degli scomparsi
    • La Casa de Campo
    • Il Parque del Oeste all’interno del quale si trova il Tempio di Debod
    • Il Parque del Capricho
    • Il Real Jardín Botánico de Madrid
    • Il Parque Juan Carlos I
    • La Dehesa de la Villa

Come arrivare a Madrid

In Aereo

L’aeroporto Barajas di Madrid si trova 13 km a nord est della città ed è scalo internazionale; qui i collegamenti della capitale spagnola con le principali città europee ed i maggiori centri mondiali sono giornalieri. La struttura si compone di  quattro Terminal. I Terminal 1, 2 e 3 sono raggiungibili con la metro in circa 45 minuti: si prende la linea 8 e si scende alla fermata ‘Aeropuerto’. Il Terminal 4, invece è più distante: si utilizza sempre la linea 8 ma bisogna scendere al capolinea, da dove si prende un’apposita navetta che porta all’imbarco. Il tempo di percorrenza in questo caso e di circa 1 ora e 15 minuti.

Chi arriva a Madrid in aereo può raggiungere comodamente il centro con la metropolitana o con l’autobus; nel caso della rete sotterranea è sufficiente prendere la linea 8 fino a Mar de Cristal e proseguire poi con la linea 4, se invece si utilizza il trasporto pubblico su gomma si arriva al centralissimo capolinea di Plaza de Colon con l’autobus 89.

In Treno

Le stazioni di riferimento per chi arriva a Madrid in treno sono due, ben collegate tra loro dalla metropolitana, la prima è la stazione di Chamartin e gestisce il traffico di lunga distanza proveniente dalla Francia e da Bilbao, Barcellona, Siviglia e Saragozza, nonché quello regionale e delle vicinanze; la seconda è la stazione di Atocha dove arrivano e partono i treni per l’Andalusia, l’Estremadura e il Portogallo. Sempre dalla stazione Atocha partono i treni ad alta velocità (AVE) che collegano Madrid e Siviglia in sole 2 ore e mezzo. L’intera rete del trasporto su rotaia è gestita dalla RENFE.

In Auto

Se si sceglie di utilizzare il proprio mezzo per raggiungere Madrid, non si avranno particolari difficoltà ad arrivare nella capitale. Con la A1 si arriva a Madrid dai Paesi Baschi, con la A4 dall’Andalusia, con la NII dalla Francia; con la NV infine ci si collega alla frontiera portoghese.
Se si parte da Roma per arrivare a Madrid si devono percorrere circa 1980 km. Per arrivare a Madrid si attraversano alcuni dei posti più belli di Italia, Francia e Spagna. Un viaggio importante che può diventare una vacanza nella vacanza se affrontato con lo spirito giusto.

Vita notturna a Madrid

La vita notturna di Madrid come in quasi tutta la Spagna, si contraddistingue per il carattere nomade dei suoi clienti abituali che non trascorrono mai troppo tempo nello stesso locale. Tutto questo conferisce una particolare atmosfera alle strade e fa sì che i locali della capitale spagnola prendano vita.

Le zone classiche della Movida di Madrid sono:

Via Santa Ana y Huertas: che va dalla Puerta del Sol fino alla Plaza de Santa Ana passando per la Via Huertas, è una zona molto animata e tipica dove è possibile incontrare specialmente studenti; di solito la serata ha inizio “tapeando”, mangiando stuzzichini, per poi finire in uno dei tanti ristoranti regionali di Via Huerta o in una delle tante birrerie di Santa Ana.

Via Alonso Martinez y Bilbao: partendo dalla P.za di Santa Barbara troverete una gran quantità di bar, birrerie, pub, e Caffè molto movimentati. Le zone più frequentate sono la Via del Campoamor, Fernando IV, Santa Teresa e Barquillo. In Via Bilbao si trova anche la più famosa discoteca di Madrid il “Pachà”.

Argüelles y Moncloa, Citta’ Universitaria. Non ha importanza essere degli universitari per accedervi, in questa zona, è possibile incontrare l’atmosfera che ha reso così famosa la notte di Madrid.

Nota di merito va ai vecchi Caffè, quasi tutti in stile Belle Epoque; tra i più conosciuti c’è il Caffè Gijon. Al Caffè de Chinitas, invece, è possibile cenare ed assistere ad uno spettacolo di Flamenco.

Week end a Madrid

Prima di buttarsi nel divertimento notturno, dove i locali della capitale spagnola prendono vita e stupiscono fino all’alba, è obbligatorio scoprire la Madrid cosmopolita alla luce del sole.

Madrid ha mille volti e mille anime…

La città ha la vitalità tipica di una capitale europea: ci sono le sedi delle più grandi aziende spagnole, dei ministeri, il governo e il palazzo dove vivono i Reali Spagnoli. Oltre alla Madrid degli affari, c’è anche quella dell’arte e della cultura, del Prado e degli altri grandi musei, c’è la Madrid dei grandi spazi e delle grandi architetture, la Madrid asburgica che si affianca alla Madrid medievale, entrambe da scoprire. La Madrid “Borbonica” è quella cresciuta nel Settecento e nell’Ottocento. Ha uno stile meno uniforme delle altre parti della città, e ha al proprio centro il Palazzo Reale, che sorge nel luogo dove c’era la Kasbah araba. In questa zona ci sono oggi ampie zone verdi che coprono le due sponde del Manzanares e i più importanti parchi di divertimento della città. La Madrid moderna è cresciuta, durante il Franchismo, la dittatura del Generale Francisco Franco durata 35 anni, fino al ’75. Franco fece di Madrid il luogo dove accentrare tutti i poteri, la vetrina del regime. Con la sua morte, i madrileni ricominciarono a vivere, trasformando la Madrid grigia e cupa in una città sempre allegra, con una vita culturale superata solo da quella notturna. Nella Madrid moderna ci sono le più importanti arterie del commercio, come la Gran Via, con un’intensa vita commerciale e notturna pari solo a quella degli Champs-Elisée parigini. Qui si concentrano alberghigrandi magazzini, sedi centrali di banche e cinema multisala.

Tra i luoghi da visitare ricordiamo, il Museo del Prado, il Museo Thyssen-Bornemisza, il Centro di arte della regina Sofía (dove si trova il famoso Guernica di Pablo Picasso), il Palacio Real, la Puerta del Sol in cui è situata la placca del chilometro zero (utilizzata per il calcolo delle distanze nello Stato spagnolo) ed in cui i madrileni si riuniscono ogni fine anno per aspettare il nuovo anno mangiando un chicco di uva per ognuno dei dodici rintocchi della mezzanotte, la vicina “Plaza Mayor” (in cui tutti i fine settimana si svolge il mercatino numismatico e, nel periodo natalizio, quello dei presepi), il Parco del Retiro, e nelle vicinanze il monastero e il palazzo del Escorial, Santa Cruz del Valle de los Caídos e le città di Toledo, Segovia, Ávila e Aranjuez. Da segnalare, soprattutto ai turisti italiani, la piccola chiesa dedicata a san Nicola di Bari, nei pressi di Plaza Mayor.

Attirato dal divertimento e conquistato dall’arte che si respira, il turista a  Madrid non può far altro che lasciarsi andare alla bellezza spontanea della capitale, vivendo un brivido che porterà con se per molto tempo.

Capodanno a Madrid

Almeno una volta nella vita devi trascorrere il Capodanno a Madrid. Qui la notte del 31 dicembre è all’insegna del divertimento e della follia vera e propria…

Le strade e le piazze si riempiono di gente, di feste e di follia, fra chiacchiere, brindisi, musica e tanta voglia di divertirsi!

Oltre alle bellezze artistiche di questa città, ai musei come il Prado, le vie dello shopping, Madrid ha la caratteristica di offrire i piatti e le ricette di tutto il paese.

Da non perdere il rito delle tapas, che si consumano come aperitivo: si tratta di gustosi assaggi, che vengono serviti insieme a robusti bicchieri di vino o a pinte di birra. Prima del cenone quindi, tappa obbligatoria è tapear, ovvero andare di bar in bar tipici alla ricerca delle tapas più gustose, a base di pesce, verdure e carne.

Dopo un cenone a base di polpo alla gallega, buttati in giro per la città e mischiati alla folla infinita di gente che anima ogni angolo di Madrid fino ad arrivare a Plaza Puerta del Sol.

In questa piazza si trova il chilometro zero, il punto da cui si misurano tutte le distanze delle strade spagnole, e c’è il famoso orologio dalle famosissime campane che con gli ultimi dodici ritocchi, a cui si uniscono tutti i campanili di Madrid, annunciano l’arrivo del nuovo anno insieme ad un fantastico spettacolo di fuochi d’artificio.

Ma questo non è che l’inizio della festa di Capodanno a Madrid, dalla mezzanotte in poi parte la movida, la vita notturna madrilena, ed inizia il vero e proprio delirio, festeggiamenti di ogni tipo, musica, concerti per strada, spettacoli improvvisati e una marea di locali e discoteche tutti da esplorare fino a mattina inoltrata…

Non perdere l’occasione di passare la notte di San Silvestro nella capitale della Movida, prenota subito la tua notte di Capodanno…vedrai che divertimento!!!