Roma

ROMA

“Roma Caput Mundi”: non è un modo di dire casuale ma è diventato un vero e proprio biglietto da visita per presentare l’immensità della bellezza di Roma, città protagonista di canzoni, musa ispiratrice per poeti, pittori ed artisti che, nella capitale italiana, hanno trovato l’espressione dell’amore sublime.

Arte, storia, architettura e tradizione si fondono nella metropoli che tutto il mondo ci invidia per la sua straordinaria bellezza. Infatti, Roma rientra ai primi posti nella lista delle città più belle del mondo e l’atmosfera tipica della capitale, se da un lato è capace di stregare i turisti ed i suoi visitatori, dall’altro è capace di rafforzare, ogni giorno, il legame con i suoi cittadini, celebrando anche il trionfo del loro senso di appartenenza e diventando motivo di orgoglio.

Fondamentalmente Roma incanta chiunque con le sue luci, i suoi odori, i suoi sapori, i suoi innumerevoli ponti romantici che consentono di ammirare il fiume Tevere e con le sue viuzze. Tutti i luoghi della città sono custodi di un’eredità enorme, di una storia millenaria, testimoni della grandezza della civiltà romana e della maestosità della capitale italiana.

Del resto, la “Città Eterna” è un posto perfetto di cui innamorarsi, ogni giorno, sempre di più. Roma sa essere romantica ma anche solitaria, frenetica ma anche tranquilla, eccezionalmente silenziosa e, al tempo stesso, regina di caos.

Nelle sue dicotomie è perfetta e, non a caso, per tantissimi, è poesia trasformata in note musicali. A cantare le lodi di Roma sono stati in tantissimi e lo hanno fatto attraverso tutte le arti e le più elevate forme di espressione dei sentimenti. Eh già, perché non c’è altra città al mondo capace di stimolare la conoscenza di tutti i sentimenti e le emozioni che l’essere umano possa provare. E poi, c’è quella sensazione unica al mondo che solo gli italiani possono provare e che mette i brividi per la sua straordinarietà: essere figli di Roma!

E basta questo perché la Città Eterna possa fare breccia nel cuore di tutti e possa esercitare il suo fascino immortale che fa innamorare chiunque posi lo sguardo sulla città. Insomma, ancora non hai prenotato? Fallo subito: chiudi la valigia e parti alla scoperta dello splendore della capitale!

Cosa vedere

Fermo restando e premesso che Roma non si finisce mai di conoscere, ora è bene comunque soffermarsi su cosa vedere nella Città Eterna.

Il colosseo

Simbolo indiscusso di Roma è il Colosseo, il più grande anfiteatro del mondo. Testimone di battaglie condotte dai gladiatori, il Colosseo domina il centro della città e dà il via ad uno dei tanti percorsi turistici: da qui, lasciandosi alle spalle l’imponente struttura, si procede verso il Foro Romano, in passato cuore pulsante dell’attività politica della città, che è oggi costituito da antichi resti archeologici tra i quali spiccano il Tempio di Saturno, l’Arco di Tito e la Casa delle Vestali.

L’altare della patria

Successiva tappa della passeggiata culturale è l’altare della Patria che si affaccia su Piazza Venezia oltre la quale inizia la famosa via del Corso. E qui, nelle sue traverse, si trovano altri luoghi simbolo della città: il Pantheon, Fontana di Trevi, Piazza di Spagna con la sua straordinaria scalinata che fa da sfondo alla monumentale Fontana della Barcaccia, Piazza San Silvestro, via dei Condotti ed alla fine del lungo tratto di via del Corso, l’obelisco dà il benvenuto ed accoglie i visitatori in piazza del Popolo. Questo è uno dei tradizionali e principali percorsi turistici che include anche Palazzo Chigi, Montecitorio e Palazzo Madama, rispettivamente sedi del Governo, della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica Italiana.

La città eterna

Ma Roma non finisce qui e, infatti, è anche sede dello Stato del Vaticano: non a caso altro simbolo della Città Eterna è Piazza San Pietro con la famosa Basilica in cui risiede il Papa, costeggiata – poco più in là – dai Musei Vaticani dove si può ammirare la Cappella Sistina affrescata da Michelangelo Buonarroti, autore del “Giudizio Universale”.

Camminando dalla parte opposta si arriva a Castel Sant’Angelo, altro luogo di estrema bellezza indiscussa, meta di tantissimi visitatori.

Campo dei fiori

Da qui, è facile raggiungere Campo ‘de Fiori dove si tiene il tradizionale e colorato mercato rionale al di là del quale, attraversando per Corso Vittorio Emanuele II, si giunge in Piazza Navona. Qui, il Borromini ed il Bernini, si sono sfidati a colpi d’arte realizzando rispettivamente la Chiesa di Sant’Agnese in Agone e la Fontana dei Quattro Fiumi, che hanno vissuto sempre come protagoniste di una rivalità accesa tra gli artisti. Conferma del duello artistico sono la statua di Sant’Agnese realizzata con la mano posta sul petto e lo sguardo di disprezzo rivolto alla Fontana del Bernini, dalla quale, però, la scultura che rappresenta il Rio de la Plata è realizzata come se assumesse una posizione difensiva quasi come se si proteggesse dal crollo eventuale della facciata della chiesa romana.

Ponte milvio e il gianicolo

Una puntata a Ponte Milvio ed al Gianicolo che offre un panorama di tutta la città che è davvero mozzafiato e particolarmente romantico, così come bisognerà percorrere la bellissima via Cola di Rienzo che conduce verso piazza Risorgimento, che fa da stazione capolinea degli autobus. Se poi siete appassionati di calcio, a garantire straordinaria ospitalità ci penserà lo Stadio Olimpico e se siete fortunati potrete anche assistere ad una sfida di serie A o internazionale che coinvolgerà la Roma o la Lazio.

San Giovanni e San Lorenzo

Chiaramente non può mancare una passeggiata a San Giovanni, San Lorenzo e per le vie di Testaccio, zona famosa anche per la Movida notturna. E Roma continua a sorprendere: sull’Aventino, infatti, si trova il cosiddetto “buco della serratura”, dal quale è possibile vedere il cupolone di San Pietro. Uno “spioncino” che offre una vista spettacolare che altro non è che la serratura del cancello di entrata del Priorato dei Cavalieri di Malta, ubicato a circa 150 metri di distanza dall’altrettanto noto Giardino degli Aranci. Anche i quartieri più moderni come ad esempio, una su tutte, la zona più commerciale dell’Eur meritano una visita.

Quartiere poco conosciuti

Roma è davvero immensa e non si finisce mai di conoscerla. È anche la città delle chiese, delle ville, dei parchi e delle fontane, dei quartieri non troppo conosciuti, come ad esempio, lo splendido “quartiere nel quartiere”.

Qual è? Ve lo sveliamo subito. Stiamo parlando del “Quartiere Coppedè”, complesso di ben 18 palazzi e 27 palazzine di vario tipo che si sviluppano intorno al cuore rappresentato da piazza Mincio. Progettato dall’architetto Gino Coppedè dal quale ha ereditato il nome, viene “impropriamente” definito quartiere. In realtà è ubicato nel quartiere Trieste e rende lo stesso caratteristico per uno stile uniforme e davvero unico. Ovviamente c’è da dire che si tratta di una metropoli e tutti questi luoghi da visitare richiedono certamente un bel po’ di tempo.

Ma Roma è anche “versatile” ed infatti ben si presta sia ai soggiorni più lunghi sia ad una fuga dalla routine per un weekend.

Week-end a Roma

Se ti servono 2/3 giorni per staccare dalla frenesia della vita lavorativa, prepara il tuo weekend nella capitale. Roma, cuore pulsante dello stivale, è anche il centro geografico della penisola e – per questo – è facilmente raggiungibile da qualsiasi altra parte di Italia. Se ci si vuole concedere una full immersion nella città, si rimarrà costantemente a bocca aperta e ad ogni angolo si avrà l’effetto “wow”.

Naturalmente chi visiterà Roma solamente per un fine settimana dovrà decidere se intraprendere il più classico percorso turistico oppure andare alla scoperta di qualcosa di nuovo, visitare zone meno note della città e spostarsi dal centro. Roma sa soddisfare qualsiasi esigenza: ed allora quale sarà il tuo weekend? Quello trascorso in via del Corso a scattare selfie in ogni luogo del centro oppure quello più tranquillo che porterà alla visita di posti come l’Aventino? Non rimane che scegliere!

Capodanno a Roma

Trascorrere a Roma la notte del 31 dicembre significa chiudere in bellezza l’anno ed iniziare il nuovo già nel migliore dei modi. La notte di San Silvestro è un’occasione unica per vivere la magia della città Eterna.

A parte la miriade di locali che organizza veglioni, il miglior capodanno romano è quello in piazza che permette di salutare i 365 giorni trascorsi ed ormai alle spalle e dare il benvenuto all’anno nuovo.

La location per accendere le scintille è quella dei Fori Imperiali dove ogni 31 dicembre si trascorre in compagnia della buona musica di artisti nazionali ed internazionali. In ogni caso, tutta la città è in festa e fare un giro in centro regala emozioni diverse rispetto al solito. Anche la terrazza del Pincio apre le braccia per accogliere il nuovo anno in compagnia delle migliaia di persone che qui si raccolgono per festeggiare. Insomma, a Roma, ogni posto è adatto a rendere sia il vecchio sia il nuovo anno davvero indimenticabili.

Cucina Romana

La cucina tipica romana regala pietanze dai sapori eccezionali, vere e proprie emozioni servite nel piatto. La permanenza nella capitale dovrà essere caratterizzata anche dalla scoperta di posti tradizionali in cui assaporare i veri piatti “romanacci”.

“Pancia mia fatti capanna” e via ai primi con la pasta alla carbonara, spaghetti cacio e pepe, bucatini all’amatriciana o alla gricia, rigatoni con la pajata. Per i secondi, gli chef consigliano abbacchio alla scottadito, code alla vaccinara, trippa, saltimbocca alla romana, tutti rigorosamente accompagnati da un contorno di carciofi alla giudia. Ma a Roma non si può rinunciare neanche al dessert per il quale “gli esperti” consigliano il tipico maritozzo con la panna. Ma, attenzione! Nella capitale, anche la pizza merita di essere assaggiata: si tratta di quella romana che, contrariamente a quella napoletana, è bassa e sottile.

Dove dormire a Roma

Ogni zona può essere adeguata per il soggiorno romano, purché risulti funzionale in considerazione del proprio programma. Ciò che è davvero fondamentale è che il luogo in cui si deciderà di dormire sia ben collegato. Per una serie di motivazioni, abbiamo selezionato le zone ritenute più “comode” dalle quali spostarsi con facilità.

Il quartiere ideale

Su tutte il quartiere ideale per trascorrere giorni perfetti è certamente Prati. A due passi dal Vaticano, è servito dalla linea A della metropolitana che con pochissime fermate porta direttamente in piazza del Popolo o Piazza di Spagna. Sarebbe da preferire un alloggio nei pressi delle centralissime fermate Cipro, Ottaviano o Lepanto.

Dormire a roma prezzi economici

Se si vuole risparmiare qualcosa, andranno benissimo anche soluzioni di soggiorno nei pressi di entrambe le stazioni, Termini e Tiburtina oppure nella zona di San Giovanni. Per chi ama vivere la città anche di notte, invece, ad attenderlo ci saranno Corso Vittorio Emanuele III, Testaccio, San Lorenzo e l’Eur.

Come arrivare a Roma

Aereo, treno o autobus davvero importa poco. In questo caso il detto “Tutte le strade portano a Roma” è più che veritiero.

Aereoporti Roma

Roma è servita da due aeroporti, quello di Ciampino e quello principale e più trafficato di Fiumicino. Entrambi si trovano a circa 50 minuti dal centro, raggiungibile o con autobus, con l’apposito trenino oppure in taxi ad un costo fisso di 50 euro, indipendentemente dal chilometraggio.

Stazioni treni Roma

Le stazioni sono Termini e Tiburtina, entrambe perfettamente servite sia dalla metro sia dal servizio di trasporto in autobus, oltre che da postazioni taxi. Alla Tiburtina c’è anche la stazione degli autobus, con numerosi stalli che ospitano i mezzi provenienti da qualsiasi regione italiana e dall’estero. Se, invece, si viaggia in auto chiaramente andrà valutata quale uscita prendere a seconda se si viene da nord o da sud.

Informazioni Turistiche Roma

Muoversi in città è abbastanza semplice grazie alle tre linee metropolitane A, B e C di colori diversi, il percorso delle quali include, in totale, 73 stazioni. La metropolitana romana è strutturata con delle stazioni intermedie presso le quali è possibile cambiare linea per raggiungere destinazioni diverse. La linea del trasporto pubblico mediante autobus è affidata all’ATAC.

Costo biglietti Bus / Metro Roma

Il costo di un singolo biglietto è di 1.50 € per una corsa metro oppure 100 minuti per il bus, 7 € costa quello giornaliero senza limiti di tempo o numero di corse, 18 € quello con validità per 3 giorni e, infine, 24 euro quello settimanale.